La Santelli editore è una casa editrice italiana nata nel 1987 ed è oggi tra le prime 70 in Italia per produzione editoriale, con oltre trent’anni al servizio della cultura e del sapere, grazie ad un vastissimo catalogo di libri di saggistica divulgativa e tecnica, manualistica, varia di ogni genere e romanzi di qualità.

Fondata a Cosenza da Eugenio Santelli quando i volumi erano stampati tipograficamente ancora con il piombo, la Santelli editore nasce con l’obiettivo di interpretare cultura e sapere per diffonderli grazie al prezioso strumento del libro e tutto il mondo che ruota attorno ad esso.

Sin da subito la Santelli editore si afferma come una delle maggiori case editrici in Italia, anche grazie alla direzione editoriale prima di Coriolano Martirano, Governatore del Rotary e Cavaliere dell’Ordine di Malta e poi di Pino Nano, Capo Redattore RAI e consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Sul finire degli anni ’80 vengono quindi dati alle stampe libri di successo nazionale come:

  • Il Ventaglio” (1989) di Maria Murmura Folino con prefazione e presentazione di Gianni Letta;
  • A Berlino un bouganville” (1988) di Annarosa Macrì, giornalista RAI e collaboratrice di Enzo Biagi;
  • Prima Pagina” (1989) di Pino Nano, presentato a Varsavia e Praga dall’ex Presidente del Consiglio Giovanni Spadolini;
  • Le Guardie d’onore dei Borboni” (1988) di Manlio del Gaudio, Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Negli anni ’90 la Santelli editore espande il proprio raggio d’azione anche nell’editoria scolastica e i propri testi didattici arrivano in ogni Regione d’Italia, rimanendoci per oltre vent’anni. Alle giovani generazioni di ogni angolo della Penisola vengono quindi offerte edizioni innovative come “Il Punto” (Prof. U. Casamassima), tra i più fortunati libri scolastici in Italia nell’ambito dell’attualità, giunto alla XIII edizione nel 2018 e come i software didattici quali Matcos (2010) e Inf@ (2012) del Prof. Franco Costabile, Direttore dell’ex Facoltà di Matematica all’Unical.

Nel 2004 la Santelli editore è tra le prime 19 case editrici italiane che investono sugli eBook, promuovendone il lancio ufficiale in Italia. Afferma così la propria tendenza innovatrice e si dimostra tra le realtà editoriali più solide e al passo con i tempi, partecipando ad eventi di caratura internazionale come la Fiera del Libro di Francoforte e la Fiera dell’eBook a Pechino in Cina.

Nel 2018 la società viene rifondata e amministrata da Giuseppe Santelli, appena 25enne alla firma dell’atto notarile. Completamente rinnovata e all’avanguardia dal punto di vista digitale, la Santelli editore viene in pochi mesi riconosciuta da Google come “una delle aziende italiane con il maggiore potenziale di crescita”. Nel primo anno di nuova gestione la Santelli produce oltre 100 novità, tra cui:

  • Chiamatemi ancora Anza di Sara Anzanello, il bestseller nazionale pubblicato postumo della campionessa del mondo di pallavolo tragicamente scomparsa nel 2018
  • Nel segno del pensiero – come pensavano gli antichi egiziani dell’egittologa Primavera Fisogni, il primo e unico testo divulgativo in Italia sulla filosofia egiziana, che dimostra come i prodromi del pensiero non siano nati in Grecia ma fioriti nella terra faraonica.
  • Il collezionista infelice del Prof. Italo Magno, romanzo del noto scrittore pugliese che racconta le vicende di un Sindaco e della corruzione politica nelle comunità locali
  • Eutanasia della scuola pubblica del Prof. Antonio Ruscazio, saggio che tratta della “distruzione dell’istruzione” in Italia dal post-sessantotto ad oggi.
  • Ma tu perché si VIP? di Maurizio Sorge, il n. 1 dei paparazzi italiani che vuota il sacco e racconta dei retroscena dei suoi più bei reportage, da quelli storici a quelli più recenti.
  • Gilet Neri – di finanza di muore del Prof. Pietro Mazzuca, saggio che tratta dei grandi omicidi legati all’Alta finanza da Kennedy ad Aldo Moro

A fine 2019 la Santelli affida la distribuzione nazionale dei propri libri, a partire dal 2020, a Messaggerie Italiane, leader del settore distributivo editoriale.