Luna di sangue, Francesco Sulis - cover front
Luna di sangue, Francesco Sulis - cover front
Back Cover
Sfoglia il libro
In offerta!

Luna di sangue

(19 recensioni dei clienti)

In un’estate particolarmente torrida l’annunciata eclissi di luna porta degli sconvolgimenti nella vita di Leo. L’intrepido ragazzino con la passione per le scienze vive un’esperienza al limite del paranormale proprio quando l’adolescenza bussa oramai alle porte. In compagnia degli inseparabili amichetti trascorre le giornate nell’attesa dell’evento, ma è immediatamente dopo che deve fare i conti con una quotidianità che risente degli effetti della luna rossa. Tra profezie di non facile lettura e l’impossibilità di farne parola con chicchessia si dipanano audaci quanto ingenui tentativi di allarmare le forze dell’ordine. Il rapporto di forte complicità con la nonna paterna, il cui passato doloroso si ripresenta con puntualità disarmante, si intreccia con la figura del custode del Parco delle Rimembranze, la cui aura di mistero contagia adulti e bambini, mentre il precipitare degli eventi si ripercuote in famiglia moltiplicando dubbi e interrogativi. Quando poi gli accadimenti prendono la piega auspicata, Leo sembra scorgevi la quadratura del cerchio, ma i colpi di scena sono tutt’altro che esauriti, contribuendo ad alimentare miti e leggende della luna di sangue.

13,90 12,99

19 reviews for Luna di sangue

  1. Antonello

    Bellissimo Romanzo appassionante E di facile lettura , consiglio l’acquisto. Leggerò altro dello scrittore Francesco Sulis!

  2. Sergio

    Il libro si presta a una lettura facile ma emozionante. Le due voci narranti sono espressione di due generazioni differenti, e i rispettivi punti di vista risentono inevitabilmente della grande differenza di anni. Ma, l’autore è riuscito con innegabile maestria a rendere semplici anche alcuni concetti e dinamiche che semplici non sono, mi riferisco in particolare a quelle famigliari. Mi sono divertito e al tempo stesso emozionato, perché lungo tutta la narrazione si alternano momenti di ilarità ad altri più seri e intensi. Questa è una delle cose che più ho apprezzato nell’autore e me ne compiaccio. Mi auguro che lo scrittore possa avere il successo che merita, e ottenere i giusti riconoscimenti. Bravo Sulis!

  3. Melania

    Felice d’aver scelto la compagnia del romanzo Luna di sangue. Credo che ognuno di noi non possa che riconoscersi nelle emozioni,nella passione, nella complicità e nella forza che trasmettono le parole di questa bellissima narrazione. La sensazione avvolgente che mi ha trasmesso è di un cerchio che finalmente si chiude, di una speranza che merita di essere vissuta. Ringrazio l ‘autore per il suo modo così leggero e al contempo così efficace di entrare nell’anima e di lasciarvi dentro un sorriso. Consigliatissimo a tutti!

  4. Simona

    Che bella storia! Dove la quotidianità si intreccia con il mistero e a tratti il paranormale. Insomma un mix esplosivo di emozione divertimento. Personaggi cinematografici: il ragazzino Leo, sorprendente per agilità mentale e tenero nella sua ingenuità; la nonna Leonarda, il deus ex machina, capace di tappare i buchi che via via si presentano grazie a un’autorevolezza riconosciuta, ma allo stesso tempo portatrice di un dolore mai sopito; il custode Romeo, senza dubbio, il personaggio catalizzatore, misterioso, saggio, pragmatico e, a tratti, persino inquietante. Mi sono davvero divertita leggendo una storia che stento anche a catalogare. Invece, risulta facile consigliarla con la sicurezza di non sbagliare. Spero che l’autore stia già pensando a una nuova avventura di Leo e compagni. I miei complimenti.

  5. Giancarlo Spiga

    Bello e intrigante. Storia ben scritta, che si legge facilmente. Mi ha colpito molto il fatto che possa essere letto da adulti e ragazzi. Anche i personaggi secondari hanno un loro perché e sono ben inseriti nel contesto in cui si muovono i protagonisti. I rapporti tra i diversi attori rispecchiano spaccati di vita reale, ma l’elemento fantastico si respira lungo gran parte della narrazione. Questo contribuisce a dare al romanzo quella connotazione che è al tempo stesso leggerezza e mistero. Leo è il dodicenne di nuova generazione ma in lui non vengono mai meno valori come la famiglia e l’amicizia, anche grazie al rapporto unico con la nonna. Mi è piaciuta molto la scelta di alternare le due voci narranti, semplice e mai banale. Il finale mi ha lasciato un poco perplesso e credo si presti a differenti interpretazioni, soprattutto per il ruolo del custode del parco. Forse un valore aggiunto per il romanzo.

  6. Lucio

    Non conosco l’autore personalmente. Ho letto il libro che mi ha consigliato un amico. Lo farò pure io, perchè mi è piaciuto davvero. La lettura scorre veloce e si alternano momenti di ironia ad altri di maggior sentimento. Copertina bellissima e accattivante. Ho rivisto in Leo mio nipotino, al quale ho già raccomandato di leggere il romanzo. Il finale è commovente e al tempo stesso mi ha lasciato spunti di riflessione. Complimenti allo scrittore.

  7. Lucio

    Non conosco l’autore personalmente. Ho letto il libro che mi ha consigliato un amico. Lo farò pure io, perchè mi è piaciuto davvero. La lettura scorre veloce e si alternano momenti di ironia ad altri di maggior sentimento. Copertina bellissima e accattivante. Ho rivisto in Leo mio nipotino, al quale ho già raccomandato di leggere il romanzo. Il finale è commovente e al tempo stesso mi ha lasciato spunti di riflessione. Complimenti allo scrittore.

  8. Filippo

    Storia molto bella. Due voci narranti così differenti ma entrambe capaci di suscitare emozione. Il rapporto tra nonna e nipote descritto nel romanzo è quanto di più bello ci possa essere. Chi non vorrebbe avere una nonna come Leonarda? Consigliatissimo a chi ha figli in odore di adolescenza, ma anche per quegli adulti troppo spesso distratti da mille questioni, da non apprezzare a fondo l’importanza della famiglia. Bravo, Francesco.

  9. Debora

    L’emozione che mi ha scaturito il rapporto tra nonna e nipote vale già di per sé la scelta del romanzo. Due voci narranti intense e differenti, quella di Leo, fresca, gioviale, che si contrappone alla saggezza e alla maturità di Leonarda. Storia di grande attualità e scritta in modo semplice e diretto. Le tematiche trattate lasciano più di un motivo per riflettere sul proprio quotidiano, ma al contempo permettono di trascorrere momenti divertenti grazie alle avventure dei tre ragazzini. Da non perdere. Provare per credere.

  10. GUIDO

    HO LETTO CON PIACERE IL ROMANZO DA SUBITO HO CAPITO CHE AVREI POTUTO CONDIVIDERE LA LETTURA CON MIO FIGLIO ADOLESCENTE CREANDO UN PIACEVOLE “MOMENTO DI INCONTRO”,
    LO CONSIGLIO

  11. Sergio Castellazzi

    Il vero grande merito della storia è quello di regalare emozioni. Cosa non sempre facile, perché spesso ci si arrampica nella costruzione di improbabili trame, perdendo di vista la cosa più importante: coinvolgere il lettore, renderlo partecipe delle vicende dei protagonisti, immedesimarsi negli stessi. Veramente ben scritto.

  12. Alessio

    La storia parte un poco in sordina per poi avere un’accelerazione che innesca una serie di colpi di scena che la rendono accattivante. I personaggi sono davvero realistici, non credo sia difficile ritrovare in loro il proprio figlio o nipotino preadolescente, la nonna, o gli amichetti del vicinato. Insomma, uno spaccato di quotidianità che fa il paio con delle situazioni al limite del paranormale. Il risultato è una miscela di ingredienti, a mio avviso, ben amalgamati che rendono il libro piacevole e adatto a tutti. Il finale lascia sul tappetto diversi spunti di riflessione. Da quando ho finito di leggerlo non nascondo di osservare la luna con diverso spirito!

  13. Francesca

    Un regalo che senza dubbio lascia coloro che lo ricevono soddisfatti. Storia ben scritta, penna leggera e fresca al tempo stesso. Lettura in grado di suscitare belle emozioni, risate e riflessioni. Consigliato a un pubblico eterogeneo, fin dall’ultimo anno delle elementari. Verrebbe voglia di leggere ancora delle avventure di Leo e compagni. I miei complimenti allo scrittore. Top!

  14. Silvia

    Piacevole, rilassante e diretto. Un buon libro, con una storia scritta bene, che si lascia leggere senza nessuna difficoltà. Dalla prima pagina all’ultima si coglie un umorismo che non abbandona mai il lettore, ma allo stesso tempo si affrontano tematiche di strettissima attualità. La nonna è, a mio avviso, il vero protagonista. Unica, senza mezzi termini, diretta; insomma, coi suoi settanta anni una vera miniera di saggezza e buon senso. Autore capace anche di creare suspence e piccoli colpi di scena che rafforzano l’efficacia della narrazione. Consigliato al 100%.

  15. Nicola

    Il libro mi è piaciuto molto. Una storia di fantasia che trova nella quotidianità degli spunti che ne fanno apprezzare il ritmo e la trama. La lettura è gradevole e rilassante. Lo scrittore sembra prenderti per mano e presentarti i personaggi che via via colorano la storia con le loro personalità differenti. Il custode del parco è in assoluto quello che più mi ha impressionato, e il finale conferma la bontà dello scritto. Consigliato, senza ombra di dubbio. Soddisfattissimo!

  16. Adriana

    Sono stata piacevolmente sorpresa da questa storia il cui titolo mi aveva tratto in inganno. Il libro mi è piaciuto molto, la lettura è leggera e scorrevole e la storia molto coinvolgente. Lo consiglio a tutti, soprattutto a chi ha figli in una età difficile da capire, l’adolescenza.

  17. Laura

    Una storia davvero simpatica con dei personaggi particolari, alcuni dei quali rimangono impressi, perché ben delineati e non difficili da ritrovare nel quotidiano di ognuno di noi. Ma, nonostante questa presunta familiarità non ti abbandona mai lungo la lettura un vago senso di smarrimento, un labile confine tra finzione e realtà che si oltrepassa più volte per poi ritornare sempre al punto di partenza. Senza dubbio un gran merito dell’autore portarti a spasso nella narrazione con dei picchi di paranormale che si accompagnano al più nobile dei sentimenti, l’amore. Amore declinato nel romanzo in tutte le sue forme e componenti, amicizia e famiglia, tra tutte. Bellissima la copertina. Consigliato.

  18. Antonella

    Un libro avvincente e che incuriosisce. Fino alla fine non mi ha abbandonato la voglia di continuare a leggerlo. 💖

  19. Roberta

    Ho trovato il romanzo molto carino, di semplice lettura e adatto a tutti. I personaggi sono ben delineati e ti entrano dentro, in particolare nonna Leonarda e il custode del parco delle Rimembranze rimangono ben impressi. Se c’è una “critica” che posso muovere all’autore è quella di avere chiuso la storia “troppo presto” dopo avermi fatto appassionare! Da leggere!

Add a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *