Raccontare (e trattare) le fragilità umane

La vita professionale e le esperienze del giurista (e non solo) Paolo Cendon

Un cocktail di voci che mette insieme il mosaico Cendon: è questo il modo migliore per raccontare “Il mondo di Paolo Cendon”, edito da Santelli Editore e disponibile in tutte le librerie e store online dal 14 aprile 2022.


Raccontare le fragilità

Giurista, scrittore, saggista… ma non solo. L’autore si racconta – e viene raccontato – sotto diversi profili. Una seria di racconti di vita, interviste, ricerche, idee ed esperienze che formano un indice di quello che è il mondo di Paolo Cendon.

“Un’opera per chi – in definitiva – sia interessato a Cendon sotto il profilo umano/letterario, ma soprattutto per chi voglia familiarizzarsi con i suoi temi di ricerca (danno alla persona, protezione degli esseri fragili, altri argomenti), col suo mondo narrativo, con le reti di persone intorno a lui”.

L’uomo è un essere abbastanza misterioso. La qualità della vita è fondamentale a questo mondo. Non esistono soggetti deboli ma soltanto soggetti indeboliti dalle mancanze della società ed è proprio questo il tema portante che fa da perno e tutto il testo. Le persone fragili hanno anch’esse i loro doveri, le persone svantaggiate sono piene di desideri e di aspirazioni come tutte le altre. Chi è vittima di torti va aiutato a riprendersi, vivere pienamente i propri sentimenti è una cosa che ci apre gli occhi. Ognuno ha diritto alla ricerca della propria felicità.

Un libro per andare oltre i tanti stereotipi correnti, per non spaventarsi davanti alle fragilità, per capire quali sono i suoi diritti e i suoi doveri. Per sentirsi meno soli a questo mondo, per guardare in faccia la realtà, per diventare possibilmente più buono, per essere un po’ meno infelice, per imparare di più dai bambini, dai fiori e dagli usignoli.

Ufficio Stampa Santelli editore
ufficiostampa@santellieditore.it
www.santellieditore.it
324 081 5297

SCHEDA DEL LIBRO

GenereBiografia
CollanaStorie di Successo
EditoreSantelli
Data uscita14/04/2022
ISBN9788892929609
Pagine332
Formato14 x 21, brossura
LinguaItaliano

CONTENUTI DEL LIBRO

Si parla delle opere strettamente accademiche dell’autore, delle sue battaglie per cambiare il diritto dei soggetti fragili, della sua attività di editore, della messa a punto della nuova categoria del danno esistenziale, degli studi sul danno psichico e sulla responsabilità civile in generale, della collaborazione con gli psichiatri basagliani, della redazione del modello iniziale dell’amministrazione di sostegno, del lavoro socio-politico organizzativo per la promozione dei diritti delle persone in difficoltà, nonché poi della recente attività di romanziere (“L’orco in canonica”, Marsilio, 2016, “Storia di Ina”, Aliberti, 2020).

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Paolo Cendon negli anni Settanta e Ottanta ha collaborato con il team di Franco Basaglia per la riforma della psichiatria, dei suoi istituti, del codice civile. È coordinatore scientifico del Tavolo nazionale sui diritti delle persone fragili, istituito il 9 gennaio 2020, presso il Ministero della giustizia ed è coordinatore dell’Associazione Nazionale Diritti in Movimento. Tra le sue opere: Anime folli: disagio psichico, danno, riparazione, Marsilio, 1997; I malati terminali e i loro diritti, Giuffré, 2003; L’orco in canonica, Marsilio, 2016; I diritti dei più fragili, Rizzoli, 2018; Storia di Ina, Aliberti, 2020; Rifiorire, Corsiero, 2021.

Una vita tra i demoni d’oro dell’aristocrazia

16 Marzo 2022

Tutto l’amore del mondo in una stanza

16 Marzo 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.