“I MISTERI DEGLI INQUILINI DEL VICOLO B” DAL 31 MAGGIO IN LIBRERIA

LA DUPLICE FACCIA DEL GIALLO: I GRANDI SEGRETI SONO SEMPRE NASCOSTI NEI POSTI PIU’ IMPROBABILI

31 maggio. “I misteri degli inquilini del vicolo B” di Michela Pisu (Santelli Editore, 2021) sarà presto disponibile online e in tutte le librerie.

I misteri degli inquilini del vicolo B è il nuovo libro della collana Aesoterium in cui l’autrice sarda Michela Pisu, scegliendo di rivolgersi agli appassionati, ma anche a tutto il pubblico, racconta in chiave esoterica uno strano mistero da risolvere, grazie anche all’aiuto del criminologo Francesco Bruno, autore della prefazione. Antitesi principale del volume sono i protagonisti stessi, l’ispettore Chiappetta e il medico legale Astarte Pintus, lui cinico e razionale, lei superstiziosa e salace.

Il libro ha uno scopo ben preciso: attraverso il mistero che sconvolge la cittadina di Fiordinebbia, cioè la morte di Antonio Berlenghi, l’autrice vuole dimostrare come le cose, oltre la loro facciata, molto spesso non sono come sembrano, e che anzi, al fine di arrivare alla verità, a volte bisogna sacrificarsi. I due sveleranno infatti intrighi e segreti a partire dagli inquilini del vicolo B, dove abitava lo stesso Berlenghi.

Il racconto è sincero e la trama si rivolge direttamente ai lettori. In primo luogo la voce narrante è del primo morto, permettendoci di avere una visione completa, seppur limitata, della vita e della morte, rimanendo in perfetto equilibrio. Il testo comunque ha un tono ironico, nonostante l’interpretazione filosofica. Grazie ai battibecchi tra Chiappetta e Pintus e la duplice visione della realtà rappresentata dai protagonisti viene alla luce la parte più oscura dell’uomo.

Ufficio Stampa Santelli editore

ufficiostampa@santellieditore.it

www.santellieditore.it

391.4602257


Per acquistare il libro clicca qui.


SCHEDA DEL LIBRO
GenereRomanzo esoterico
CollanaAesoterium
EditoreSantelli
Data uscita31/05/2021
ISBN97888-9292-0248
Pagine228
Formato14 x 21, brossura
LinguaItaliano
CONTENUTI DEL LIBRO

Antonio Berlenghi ha solo brevi ricordi della sua vita passata. Ha subito un brutto trauma, ma la sua non è un’amnesia retrograda: l’uomo è morto. Il suo cadavere, ritrovato dentro l’oblò di una lavanderia a gettoni, squartato e privato della ghiandola pineale, lascia attoniti gli abitanti di Fiordinebbia, una cittadina tra Parma e Piacenza ma, soprattutto, apre un vaso di pandora d’intrighi e segreti tra gli inquilini del vicolo B, dove appunto lo stesso Berlenghi abitava. A indagare sul delitto l’Ispettore Chiappetta e il medico legale Astarte Pintus: cinico e razionale l’uno, mordace e superstiziosa l’altra, uniranno le loro rispettive competenze per risolvere il caso. Un mistero che li porterà fino a Bologna tra i discendenti dei Frangipane di ramo croato e libri antichi che raccontano di un mondo lontano, in cui gli esseri umani si erano ribellati agli Dei.

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Michela Pisu, classe ’72, è nata a Cagliari. Laureata in filosofia, è giornalista pubblicista. Per anni si è occupata della cronaca politica cagliaritana e di numerose campagne elettorali. Ora è insegnante di filosofia e scienze umane presso l’Istituto di studi superiore di Fiorenzuola D’Arda, dove vive. Dal 2015al 2017 ha curato e presentato il talkshow “I Salotti Piccanti”. Grazie alle ricerche e interviste fatte per questi eventi, sono nati i saggi di antropologia erotica, Come vi piace… i salotti piccanti di Castello (2015, Arkadia editrice) e Fallo e basta! Un saggiallegro sui sessi (2017, CSA Editrice). Negli stessi anni ha collaborato con il magazine on-line ladonnasarda.it. Nel 2018 pubblica con la Robin Editrice, Il bacio della Falena, un noir esoterico.

“LUCA NANNIPIERI: L’ARTE HA BISOGNO DI CAREZZE” DAL 10 GIUGNO IN LIBRERIA

18 Maggio 2021

ANTONIO FEDERICO SI RACCONTA. L'INTERVISTA DELLA "GAZZETTA DEL SUD"

18 Maggio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.