“Taliani!” conquista l’approvazione dell’esperto salgariano Vittorio Sarti

Il saggio di Fabio Negro, Taliani! Marinai, avventurieri ed esploratori italiani nell’opera di Emilio Salgari, il 24 febbraio è stato recensito da Vittorio Sarti, uno fra i maggiori esperti del romanziere italiano, sulla pagina Facebook Navigando con Salgari.

Il libro di Negro, nei vari capitoli, affronta i personaggi italiani dei romanzi di Emilio Salgari. Per ognuno di essi, l’autore mette in relazione le pagine dei romanzi con personaggi reali dell’epoca, sulla base delle ricerche svolte su fonti coeve al romanziere. Una simile “raccolta” è del tutto inedita nel panorama editoriale. L’argomento specifico permette a “Taliani!” di spiccare per originalità tra gli altri testi sull’autore veronese, che si concentrano perlopiù sulla sua biografia o sulla sua opera in generale.


Il parere di Vittorio Sarti

Italia, paese di Santi e Poeti, ma anche di Marinai e Navigatori, Avventurieri e Esploratori. Emilio Salgàri lo aveva scritto, Fabio Negro lo ricorda. Lo fa con questa pubblicazione, dal titolo semplice, ma dal contenuto puntuale e preciso. L’autore sembra aver ereditato dal “Poeta dell’Avventura” non solo il titolo di Capitano regolarmente patentato, ma il raro pregio di una di scrittura semplice e facilmente assorbibile; dote, attualmente, riservata a pochi eletti in via di estinzione.

L’interesse e l’amore verso Salgàri, Fabio Negro lo manifesta non solo vestendo la divisa di Capitano di mare, ma visitando, con profondo spirito d’avventura, innumerevoli paesi esotici: America e Africa, India e Borneo con esperienze dirette fra le roventi sabbie del Sahara. Taliano fra Taliani dunque, l’autore li presenta a noi in questo elenco, non certo da impiegato del catasto, ma su diploma di benemerenza, come si addice ai veri eroi. Contenuto puntuale e preciso, si è detto e grazie a questo scopriamo come in Salgàri nulla era improvvisato o lasciato al caso.

Qualche esempio?

Carlo barone di Sant’Elmo, siciliano puro sangue si presenta biondo con occhi cilestrini; nessun abbaglio, ricordiamoci la dominazione normanna.

Roberto Galeno, medico padovano, esperto in tossicologia, salva Lakon-tay che volontariamente aveva ingerito del patna, miscela di oppio dalla potenza mortale. Tutto inventato? Nemmeno per sogno, l’Università di Padova, vanta da sempre una facoltà di Farmacologia fra le più antiche del mondo e all’epoca gli studi di tossicologia erano in fase molto avanzata.

Superfluo ricordare Emilio di Ventimiglia, conte di Roccabruna e Valpenta di cui ormai, grazie a recenti studi, sappiamo vita morte e miracoli.

Per chi ancora non sa, o finge di non sapere, consigliamo di provvedere in merito: il volume arricchito anche di un valido apparato iconografico è facilmente reperibile. Un’altra opera che incrementa il patrimonio universale dell’umanità, non solo degli italiani, ma ovviamente anche dei TALIANI!


Cliccando qui puoi raggiungere il post su Navigando con Salgari.


Breve biografia di Vittorio Sarti

Vittorio Sarti è uno dei maggiori esperti e appassionati di Emilio Salgari. Nato nel 1943 in provincia di Cremona, la guerra lo costringe a trasferirsi a Milano fin da piccolo. Da sempre vorace lettore del romanziere, non ama definirsi come studioso o scrittore, titoli che sente come troppo impegnativi, mentre preferisce presentarsi come un’appassionato. Questo, però, non ne descrive totalmente l’incredibilmente profonda conoscenza dell’autore veronese.

Dalla pubblicazione della Nuova Biografia Salgariana, nel 1994, lavora con Silvino Gonzato per realizzare una rivalutazione critica d Emilio Salgari, attraverso conferenze, saggi e volumi. Tra il 2002 e il 2005 ha curato la pubblicazione di quattro cofanetti, ognuno contente tre romanzi del “Poeta dell’Avventura”. Nel 2009 dona al MUSLI (Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia) la propria collezione privata di documenti originali appartenuti al romanziere, che costituisce tutt’ora una delle più ampie raccolte del genere. Infine, nel 2018 in collaborazione con la Fondazione Tancredi di Barolo pubblica il Diario Salgariano e dallo stesso anno gestisce la pagina Facebook, creata con il patrocinio della stessa Fondazione e interamente dedicata all’autore, Navigando con Salgari.


Per acquistare il libro clicca qui.

Margot Sikabonyi si racconta a "Ogni mattina"condotto da Adriana Volpe

12 Marzo 2021

"L'intelligence nell'anno del Covid" su Radio Radicale

12 Marzo 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.