“IL DIRIGENTE SCOLASTICO E IL BOURNOUT” DAL 28 GENNAIO IN LIBRERIA: UNA GUIDA FONDAMENTALE PER TUTELARE LA SALUTE DEL PERSONALE SCOLASTICO

28 gennaio 2021.“Il Dirigente Scolastico e il Bournout di (Santelli editore, 2021) sarà disponibile online e in tutte le librerie.

Il libro tratta il tema dell’insorgenza della Sindrome di Burnout nella scuola e in particolare si concentra sul rapporto tra le due figure maggiormente coinvolte: gli insegnanti e i dirigenti. Questi ultimi, considerato il ruolo attivo che devono assumere nella prevenzione del fenomeno, sono garanti della salute e del benessere psicofisico del personale scolastico. Mentre gli insegnanti costituiscono il soggetto direttamente a rischio e che dev’essere tutelato.

Scopo del saggio è fornire al lettore una conoscenza oggettiva della sindrome: essa consiste in un esaurimento emotivo in cui il lavoratore è sottoposto a una depersonalizzazione e a una derealizzazione. Questo fenomeno insorge in particolare in quei ruoli sottoposti a un forte stress psicologico, condizione che gli studi specialistici hanno appunto rilevato in maniera marcata nel mondo dell’istruzione e che quindi ha necessariamente bisogno di maggiori informazioni su questo argomento.

Il libro si contraddistingue per un suo aspetto molto peculiare: la presentazione di una differente visione rispetto alla tradizionale disgiunzione dirigente scolastico o insegnante. Infatti, l’apparente e necessario aut aut tra i due attori protagonisti (la rigida dicotomia) viene ridefinito in una congiunzione e armonia perfetta in previsione dell’imprescindibile fine comune: l’apprendimento da parte degli allievi.

Il testo mette a disposizione le informazioni che consentono di riconoscere preventivamente l’insorgenza della sindrome. Attraverso queste conoscenze è possibile identificare una serie di segni e sintomi, variamente collegati tra loro, che precedono il fenomeno. Tutto ciò consentirà il riconoscimento del disagio lavorativo latente e la gestione del processo di logorio professionale attraverso l’applicazione di idonee strategie.

Questo saggio, quindi, permette al dirigente di creare un ambiente lavorativo sano all’interno della scuola, che tuteli l’insegnate attraverso un’opera di prevenzione adatta alle nuove esigenze di lavoro.

Ufficio Stampa Santelli editore

ufficiostampa@santellieditore.it

www.santellieditore.it

0984.406939


Per acquistare il libro clicca qui.


SCHEDA DEL LIBRO

GenereSaggistica (scuola)
CollanaAccademia
EditoreSantelli
Prezzo€. 11,99
Data uscita28/01/2021
ISBN9788892920095
Pagine89
Formato14 x 21, brossura

CONTENUTI DEL LIBRO

Nel complesso mondo della scuola, la categoria degli insegnanti è tra le helping profession particolarmente esposte all’usura psicofisica. La Letteratura giuridica e psicologica dedicata al mondo del lavoro hanno già indagato il disagio degli insegnanti ma permangono ancora degli aspetti la cui reale concretezza sfugge spesso anche alle stesse persone coinvolte nel sistema dell’istruzione. Analizzando lo Stress da Lavoro Correlato e i modelli esistenti, vengono approfonditi stress, sintomatologia, modelli interpretativi, fattori di cui tener conto per un’analisi corretta, e infine aspetti epidemiologici. Vengono quindi esplorate le norme giuridiche che regolano la ricaduta individuale e sociale del fenomeno e ne indicano i principali passaggi istituzionali per contrastarlo, limitarlo, circoscriverlo e intervenire per risanarlo. In questo quadro la figura del Dirigente scolastico assume un ruolo centrale, venendogli affidata la salute e il benessere psicofisico del personale della scuola, confidando sulle doti umane, professionali e culturali. Viene così presentata una possibile prevenzione della Sindrome di Burnout, con una pretesa di rilettura dell’insegnante e del Dirigente Scolastico, sotto l’egida delle nuove necessità educative, accennando anche alla strategia dell’empowerment con le conseguenti suggestioni di soluzioni pratiche e modelli comportamentali da seguire per incentivare una partecipazione attiva dei docenti nel processo di riforma della scuola.

BIOGRAFIA AUTORE

Fabio Falsetta, classe ‘71 di Cosenza, si è diplomato in pianoforte col massimo dei voti al Conservatorio “S. Giacomantonio”, con il M° G. Maiorca. Dopo essersi perfezionato all’estero, ha approfondito gli studi di Analisi e Composizione musicale a Roma e nel 2005 ha conseguito il Master in Piano performance al Conservatorio Reale di Rotterdam. Numerose le collaborazioni con artisti internazionali quali Bruno Praticò, Nicola Martinucci, Maria Dragoni, Bruno De Simone. Vincitore di numerosi premi anche internazionali, nel ’93 è stato insignito di un’alta onorificenza in Campidoglio, con la presenza dell’Ambasciata Americana, ricevendo dall’Accademia Internazionale dei Dióscuri la“Grande Nomina di Accademico 1993” e la targa speciale “F. Schubert”, quale migliore interprete schubertiano dell’anno. Nel 2014 ha ricevuto dalla Società Dante Alighieri il premio “Arte Cultura e Società”. Convinto da sempre che la musica assolva prevalentemente ad una funzione sociale, dedica regolarmente eventi a sostegno di associazioni benefiche come il Rotary International e progetti di utilità sociale in ambito internazionale.

“GENNARO VOLPE, SUDORE E CUORE” DAL 28 GENNAIO IN LIBRERIA: UN LIBRO UNICO NEL SUO GENERE

22 Gennaio 2021

“TALIANI! MARINAI, AVVENTURIERI ED ESPLORATORI ITALIANI NELL'OPERA DI EMILIO SALGARI” DALL' 11 MARZO IN LIBRERIA: TRA PERSONAGGI E REALTÀ, CIÒ CHE SI CELA DIETRO LA FINZIONE LETTERARIA

22 Gennaio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.