“IL SISTEMA AFFIDI ITALIANO. CRITICITÀ DI UN MONDO DA RIVEDERE” IN LIBRERIA: IL TEMA DEGLI AFFIDI AFFRONTATO DA DIVERSI PUNTI DI VISTA

Lo scandalo di Bibbiano l’ha mostrato con evidenza drammatica: l’allontanamento di un bambino dai suoi genitori naturali e l’affido giudiziario a un altro nucleo familiare (o a un centro di accoglienza) è trauma capace di spaccare in due non soltanto una famiglia e, spesso, le vite che la compongono, ma anche l’opinione pubblica.

L’affido minorile è tema sicuramente difficile, controverso, spesso inquietante, che divide verticalmente coscienze e società ogni volta che un minore viene allontanato da casa per essere affidato ai Servizi sociali.

Giovedì 12 novembre 2020 esce in tutte le librerie e negozi online il libro «Il sistema affidi italiano. Criticità di un mondo da rivedere». Il saggio (Santelli editore, 116 pagine, 12,99 euro) affronta il tema degli affidi, ma anche le tante patologie della giustizia minorile, e lo fa da più punti di vista: genitore, magistrato, assistenti sociali. Propone, in più, la concretezza di due diversi casi di cronaca emblematici, analizzati in profondità nel loro iter processuale.

Scopo del libro è fare luce sull’ambito giudiziario degli affidi, mettendone in evidenza le tante falle e proponendo spunti per una compiuta revisione del sistema. Non un semplice libro, quindi, ma una lettura utile per tutti: una guida per le famiglie e un monito a tutte le istituzioni affinché non accada più che un bambino venga ingiustamente allontanato dalla propria famiglia.

Il libro è stato scritto a quattro mani da Andrea Cangiotti, laureata in giurisprudenza e scrittrice, da Cristina Franceschini, avvocato della famiglia e fondatrice di Finalmente Liberi, la Onlus veronese che dal 2014 si batte contro le storture della giustizia minorile.

Ha contribuito lo psichiatra Paolo Cioni, che approfondisce quale dovrebbe essere il ruolo dello psicoprofessionista nella tutela minorile. Maurizio Tortorella, giornalista che spesso si è occupato della materia, ha scritto la prefazione.

Ufficio Stampa Santelli editore

ufficiostampa@santellieditore.it

www.santellieditore.it

0984.406939


Per acquistare il libro clicca qui.


SCHEDA DEL LIBRO

GenereSaggistica (sociale, politica e giudiziaria)
CollanaACCADEMIA
EditoreSantelli
Prezzo€. 12,99
Data uscita12/11/2020
ISBN9788831255943
Pagine114
Formato14 x 21, brossura

CONTENUTI DEL LIBRO

La discussione, delicata e quanto mai controversa, sugli affidi giudiziari, i quali si verificano ogni volta che un minore viene allontanato dai genitori per essere affidato ai Servizi Sociali, si tratteggia da più punti di vista: l’attenzione alla figura genitoriale, l’esplicazione di casi di “chimerismo” e infine due casi di cronaca vissuti da un punto di vista processuale, esponendo l’intero iter giudiziario. Lo scopo del libro è di far luce su questo ambito giudiziario, mettendo in evidenza falle e aspetti da poter migliorare tramite una revisione del sistema attuale.

LE AUTRICI

Andrea Cangiotti, classe ’87, è laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Ha sostenuto il Master di I° livello in materie giuridico-economiche. Nel 2018 ha fatto parte della Giuria Popolare dei 300 Lettori della 56esima edizione del Premio Campiello. Ha pubblicato “Definizione e limiti applicativi della fattispecie di tortura” (EAI, 2015), il romanzo “La Quarta Ragnatela” (Edizioni Eracle, 2018) e la silloge di poesie “La poesia del viaggio” (2018). Nel 2019 ha pubblicato “Strappi Musicali” e “Le Ceneri della Vita”. Nello stesso anno viene selezionata per un laboratorio di scrittura con lo scrittore e talent scout Giulio Milani (Transeuropa Edizioni). A febbraio 2019 pubblica per Santelli il romanzo “Un Fiore nasce ovunque”, con la Prefazione di Pino Finocchiaro, giornalista di Rai News 24.


Cristina Franceschini si laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Modena nel 1997. Nel 2001 si abilita per l’esercizio della professione forense a Venezia e si iscrive presso l’Ordine degli Avvocati di Verona. In qualità di Avvocato ha relazionato a tavoli di lavoro istituzionali e partecipato a vari programmi sulle principali reti televisive rilasciando interviste a testate giornalistiche evidenziando le criticità del sistema giudiziario minorile attuale. Nel 2014 fonda la Onlus “Finalmente Liberi” a tale scopo. Nel 2020 pubblica il suo primo libro “Il sistema affidi italiano. Criticità di un mondo da rivedere” (Santelli Editore), con il contributo del Dott. Paolo Cioni e la prefazione del giornalista Maurizio Tortorella.

Cristina Franceschini

“LA FINESTRA SUL TÈ ” IN LIBRERIA: IL PRIMO MANUALE SULLA PIÙ NOBILE DELLE BEVANDE

29 Ottobre 2020

“I MISTERI DELL’ARTE” IN LIBRERIA: UN MANUALE DI STORIA DELL’ARTE DIFFERENTE

29 Ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.